GdL incontra Gianluca Antoni 14 dicembre 2018 ore 21

Sala consiliare comune di Monte Porzio Viale Cante 10.

Info: 0721 956000 email: monteporziocultura @monteporziocultura.it

Sala consiliare comune di Monte Porzio Viale Cante 10.

One Response to “GdL incontra Gianluca Antoni 14 dicembre 2018 ore 21”

  • admin scrive:

    Intervista 14.12.2018
    D. Conosciamo Gianluca perché ci ha già presentato i suoi due precedenti romanzi, e a ben 6 anni dall'ultimo è con noi stasera per parlare del suo ultimo lavoro.
    R. In realtà il libro è stato scritto circa tre anni fa, è uscito solo ora perché ha avuto un percorso un po' più lungo per arrivare alla pubblicazione soprattutto dovuto al fatto che le case editrici non riuscivano a dare una classificazione/collocazione di genere del romanzo.
    D. Come nasce questo romanzo
    R. Nasce dall'idea di questi due amici, fondamentalmente, due bambini che iniziassero la ricerca del cane di Filo, fuggito dopo un temporale. Volevo descrivere un po' la storia di questi due ragazzini che avevano caratteristiche diverse l'uno dall'altro nel senso che Filo è quello più razionale, invece Rullo è quello più emotivo, più pauroso e più timido. Filo è quello che vuole fare il più forte anche se poi scopriamo che forte non lo è.
    Volevo descrive qualcosa che partisse dalla storia di questi due bambini e che in qualche modo fosse un percorso di crescita attraverso questa avventura e volevo anche inserirci altri personaggi che facessero da coprotagonisti, Amelie la bambina, Scacco il matto del paese, chiaramente c'è l'orco Guelfo Tabacci dove si incentra tutto il mistero della storia. 
    D. Hai tratto idee dal tuo lavoro visto che i personaggi sono descritti, psicologicamente, molto dettagliatamente
    R. In realtà la mia parte psicologica che fa parte del mio lavoro ha guidato un po' tutto lo sviluppo del romanzo. La mia idea era quella di rendere il romanzo una fiaba metaforica della crescita di ogni persona e ogni personaggio, in qualche modo, rappresenta una parte di noi fondamentale e come tutte le parti di noi anche quelle più lontane, possiamo aver paura dell'orco, Guelfo, ma anche la parte rappresentata da Scacco, la parte del pazzoide che tutti noi abbiamo. In qualche modo sono delle grandi risorse che se messe insieme e integrate vanno poi a risolvere quello che può essere un conflitto interiore e psicologico, quindi possiamo considerarlo come un percorso psicologico di evoluzione di qualsiasi persona.
    D. Pensi che questo libro può essere letto anche da ragazzi 
    R. La cosa bella è che effettivamente ci sono tanti undicenni/dodicenni che lo stanno leggendo fino alla fine, addirittura una scuola media di Senigallia l'ha preso come libro da far leggere nelle classi.
    D. Non è semplice da spiegare
    R. Puoi dare diverse chiavi di lettura, puoi leggerne la complessità che c'è dietro o puoi rimanere molto ancorato nella storia. Ha del suo, per un pubblico giovanile, che è scritto in maniera molto semplice, i due diari che sono dei due protagonisti Filo e Rullo sono volutamente semplici perché scritti in prima persona come potrebbero scrivere dei ragazzi di undici anni, quindi le frasi sono molto brevi, non ci sono grandi evoluzioni nella scrittura, da quel punto di vista il linguaggio è molto semplice, diretto, a mio avviso anche molto emotivo che va dritto al punto, non fa tanti giri di parole. 
    La storia non l'ho pensata per ragazzi, l'ho pensata come un romanzo universale che poteva essere letto sia da un pubblico più giovane sia da un pubblico più maturo e la cosa che mi ha impressionato dei commenti che arrivano è che piace dai ragazzini fino alla nonna, commenti di tutte le età perché fondamentalmente penso che il punto centrale tocca tematiche universali.

Leave a Reply

 

Calendario
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Alberto Lupo legge Kipling “SE”

Here is the Music Player. You need to installl flash player to show this cool thing!

Arnoldo Foa legge Leopardi

Here is the Music Player. You need to installl flash player to show this cool thing!

Ragazzo solo ragazza sola